fbpx
 

Progetto Legalità Classi Medie

PROGETTO LEGALITÀ CLASSI MEDIE

Il presente progetto nasce e viene sviluppato in base all’esigenza di educare al rispetto della persona umana ed al senso della responsabilità. Questo obiettivo richiede il coinvolgimento di tutte le componenti educative: la famiglia, che verrà informata dell’iniziativa attraverso una brochure conoscitiva, la scuola e le istituzioni che verranno coinvolte attivamente. L’obiettivo comune da raggiungere è la crescita della cultura della Legalità.

Il corso si articolerà in una serie di 3 incontri per ogni classe, della durata di un ora, dove verranno affrontati gli argomenti riguardanti la Legalità.

L’equipe che tratterà i vari argomenti sarà formata da Agenti di Polizia Locale e Psicologi. Gli incontri si svolgeranno in maniera interattiva, verranno consegnate delle brochure informative, che offriranno agli studenti spunti di interesse e riflessione, in quanto, nell’educazione alla legalità, il compito non è quello di trasmettere informazioni e di replicare un prodotto preconfezionato, ma di creare situazioni in cui lo studente sia attivo e creativo, costruttore della propria formazione per arrivare alla formazione di una personalità critica e creativa che sappia mettere in discussione e non accetti passivamente i dati dell’esperienza.

I programmi saranno differenziati per classe e toccheranno gli argomenti di maggior interesse ed attualità.

  • In Prima Media verranno consegnati dei questionari di conoscenza sulla legalità. Successivamente i risultati verranno discussi e commentati in classe. Si parlerà poi in generale di Legalità, del rispetto delle leggi e delle regole della convivenza civile. Verrà inoltre introdotto il tema del Bullismo.
  • In Seconda Media verrà approfondito il tema del Bullismo e si parlerà di Legalità in generale e nell’ambito della Circolazione Stradale in particolare.
  • In Terza Media verrà affrontato il tema riguardante l’uso di alcol e di sostanze stupefacenti, partendo dalle conoscenza già in possesso degli studenti e correggendo le informazioni errate o fuorvianti.